Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha pubblicato i quadri di riferimento per la predisposizione e lo svolgimento degli scritti della nuova Maturità, che debutterà a giugno con le regole previste dal decreto legislativo 62 del 2017 e prevede due scritti invece di tre. I quadri  descrivono caratteristiche e obiettivi in base ai quali saranno costruiti sia il primo scritto, italiano, che la seconda prova, diversa per ciascun indirizzo di studi, e sono stati elaborati da esperti nelle varie discipline. A partire dal mese di dicembre, inoltre, il MiUR metterà a disposizione tracce-tipo per accompagnare ragazzi e insegnanti verso il nuovo Esame. Verranno rese disponibili anche apposite griglie nazionali di valutazione, che consentiranno alle commissioni di garantire una maggiore equità e più omogeneità nella correzione degli scritti. Anche queste sono disponibili on line da oggi.

Nel corso della prima prova, che si terrà il prossimo 19 giugno, i maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra sette tracce riferite a tre tipologie di prove (tipologia A, due tracce – analisi del testo; tipologia B, tre tracce – analisi e produzione di un testo argomentativo; tipologia C, due tracce – riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità) in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.

La seconda prova scritta del 20 giugno, invece, potrà riguardare una o più discipline caratterizzanti gli indirizzi di studio, come previsto dalla nuova normativa. La scelta delle discipline su cui i maturandi dovranno mettersi alla prova avverrà a gennaio. I quadri pubblicati oggi consentono di avere uno schema chiaro di come sarà composto lo scritto, indirizzo per indirizzo, materia per materia.

Infine, le indicazioni complete sul colloquio saranno fornite nel decreto con le discipline scelte per la seconda prova, che sarà emanato a gennaio e sarà coerente con quanto indicato dal decreto 62 del 2017.

 

Quadro di riferimento per la redazione e lo svolgimento della seconda prova scritta dell’esame di Stato

Quadri di riferimento di tutti gli indirizzi

Comunicato MiUR con le regole dell’Esame di Stato 2019

Comunicato MiUR con le caratteristiche delle seconde prove