Progetti Category

Blog, Geo-storia, Storia, Filosofia, Letteratura, Storia dell'arte, Geo-storia, Storia, Filosofia, Letteratura, Storia dell’arte, Materiali didattici, Notizie, Progetti

Storia del ‘900: narrativa e memoria tra passato e presente

Un progetto sulla letteratura del ‘900 per tre istituti scolastici piemontesi: il Liceo G.F. Porporato, il Liceo scientifico M. Curie e l’Istituto tecnico M. Buniva.

Il progetto nasce per rispondere a un bando ministeriale volto a promuovere lo studio della letteratura e degli autori del Novecento e la metodologia dell’interdisciplinarità. Durante il lavoro sono stati interpellati un membro dell’ANPI (Bruno Balbo), un regista (Daniel Daquino), uno storico contemporaneista (Giovanni De Luna); a conclusione del percorso gli studenti hanno partecipato a un seminario con lo storico dell’ebraismo Alberto Cavaglion, con l’italianista Enrico Mattioda, con il costituzionalista Elvio Fassone.

La progettazione delle singole classi è stata varia: in alcuni casi sono stati interpellati gli eroi di carta dell’epica resistenziale, in altri è stato intervistato chi ancora può raccontare, in altri ancora sono state riesumate le voci seppellite nelle lettere o nei diari dei testimoni scomparsi o sono stati ricostruiti episodi riferibili alla Resistenza accaduti nei luoghi in cui gli studenti vivono (storia/memoria locale). L’individuazione di situazioni-tipo, i cui riflessi sono riconoscibili nella narrativa resistenziale, ha consentito di interrogare le scritture letterarie e le narrazioni storiche a partire dai seguenti temi:

  • il rapporto fra il senso privato e quello generale delle esperienze vissute;
  • le forme di narrazione attraverso le quali rappresentiamo noi stessi e il mondo;
  • la “storicità della memoria”;
  • la responsabilità delle interpretazioni.

Sono disponibili per la consultazione i seguenti materiali:

  1. la relazione consuntiva del lavoro svolto;
  2. la sintesi di alcuni percorsi svolti nelle classi (Appendice 1);
  3. alcuni dei lavori fatti dai ragazzi (Appendice 2: relazioni e video);
  4. indicazioni per l’approfondimento e l’aggiornamento degli insegnanti (Appendice 3).

Materiale di approfondimento del Progetto

Leggi tutto

Blog, Lingue, Progetti internazionali e CLIL, Notizie, Progetti

Visita di studio nella Repubblica Popolare Cinese per i LES

Il 9 aprile 2018 è iniziata la visita di studio di alcuni studenti e studentesse dei Licei economico sociali coinvolti nell’iniziativa nella Repubblica Popolare Cinese, presso la Città di Nanchino. La visita ha una durata di 10 giorni.

La visita di studio è stata promossa ed organizzata dalla Rete Nazionale LES, con il coordinamento della DS Giulietta Breccia, referente per l’internazionalizzazione, e la partecipazione dell’ispettrice Giovanna Barzanò, in rappresentanza della Direzione Generale degli Ordinamenti del MiUR.

Hanno aderito sei Licei Economico Sociali: Paolo Frisi e Fabio Besta di Milano, Luigi Stefanini  di Mestre (VE), Fogazzaro di Vicenza, Fanti di Carpi (MO) e Vittoria Colonna di Roma.

Il gruppo della visita di studio è composto da ventidue tra studenti e studentesse dei LES coinvolti e sei professori e professoresse in funzione di accompagnatori e accompagnatrici.

 

Sintesi del Progetto Pilota CHINA LES

Programma della visita

Resoconto Progetto China-LES

Speech SiTu FuXiang

Speech Giulietta Breccia

Foto di gruppo nel giardino della prestigiosa Nanjing Jingling High School

Lezione di economia all’IVECO di Nanchino

Rassegna stampa sull’esperienza

Leggi tutto

Alternanza scuola lavoro/stage, Alternanza scuola lavoro/stage, Progetti

Alternanza scuola-lavoro ed Esame di stato: i LES sardi discutono del futuro

I Licei economico sociali sardi si sono riuniti lo scorso 16 maggio presso il Liceo Scientifico, Classico e delle Scienze Umane Opz. Economico-Sociale “Galileo Galilei” di Macomer  per discutere assieme del futuro dei LES, con particolare riferimento agli spunti di riflessioni che derivano dalla Cabina di regia del 20-21 aprile 2017, della certificazione delle competenze nei processi di Alternanza scuola-lavoro, dell’Alternanza scuola-lavoro in filiera e dell’Esame di stato 2016-17.

Verbale dell’incontro della Rete regionale della Sardegna

Griglia di valutazione delle competenze per l’Alternanza scuola-lavoro

 

 

Leggi tutto

Alternanza scuola lavoro/stage, Progetti

Keep Calm and Carry On: alternanza scuola-lavoro al Campus L.Da Vinci

Il progetto di alternanza scuola-lavoro Keep Calm and Carry On!, ha interessato gli alunni e le alunne delle classi III e IV LES dell’I.I.S. Campus L. Da Vinci  di Umbertide in Provincia di Perugia nell’anno scolastico 2016/2017.

La scelta dello slogan  del progetto Keep Calm and Carry On! – oggi virale nel linguaggio giovanile dei social – originariamente ideato dal governo britannico agli albori della seconda guerra mondiale per rilanciare ottimismo e fiducia è un po’ una metafora: anche i nostri giovani hanno, infatti, bisogno di ottimismo e di fiducia nelle proprie capacità e nel domani, ma devono essere guidati nella costruzione di un valido bagaglio di competenze e di esperienze che possano, in primo luogo, aiutarli a individuare i propri obiettivi e, in secondo luogo, a raggiungerli.

Partendo da queste premesse il progetto, pensato e strutturato in un’ottica pluriennale, si propone di raccordare le competenze specifiche disciplinari e trasversali richieste dal mondo del lavoro con quelle maturate dagli alunni nell’ambito del percorso di studi intrapreso.

Il progetto intende perseguire, in particolare, diverse finalità:

  • realizzare modalità di apprendimento flessibili in grado di collegare l’attività formativa e didattica con l’esperienza concreta sul campo;
  • arricchire la formazione con l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro;
  • collegare l’offerta formativa alla realtà territoriale in un’ottica di scambi, sviluppo e interazione.

Il progetto prevede attività strettamente connesse alle discipline caratterizzanti il corso di studi, quali Diritto ed Economia Politica, Scienze Umane, Lingua Inglese e Lingua Francese, in coerenza con il carattere di multi/interdisciplinarietà che caratterizza l’indirizzo e l’ampio ventaglio di possibilità che lo stesso fornisce agli studenti in relazione alle future scelte professionali.

Gli alunni vengono inseriti in ambiti lavorativi rispondenti al profilo formativo e professionale del proprio percorso e, nel corso dei tre anni, possono di volta in volta sperimentare una o più realtà nei diversi settori di riferimento (giuridico, amministrativo, economico e commerciale, socio/educativo, della comunicazione) sulla base delle proprie inclinazioni e in raccordo con le possibilità offerte dal territorio.

L’attività di alternanza scuola-lavoro così strutturata diventa, quindi, fondamentale per avvicinare l’alunno al mondo del lavoro, fornendogli la possibilità , da un lato, di maturare competenze concrete nei diversi campi e, dall’altro, di acquisire importanti strumenti che gli consentano di operare delle scelte maggiormente consapevoli in relazione al proprio progetto di vita. Le attività proposte avranno, quindi, come principale obiettivo quello di favorire una riflessione su se stessi, sulle proprie inclinazioni e sulle proprie attitudini relazionali.

Prima fase: 40 ore di formazione

Attività formative finalizzate all’orientamento dello studente in relazione al percorso formativo intrapreso, in raccordo con le possibilità offerte dal territorio di riferimento.

  • Attività finalizzate all’acquisizione della consapevolezza delle abilità necessarie all’inserimento nel mondo del lavoro.
  • Attività formative in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.
  • Attività formative di approfondimento su tematiche emergenti nelle discipline caratterizzanti il percorso di studi (ad es. Economia Civile, Green Economy, Commercio equo solidale, Cittadinanza attiva).
  • Visite presso enti, istituzioni e aziende del territorio.
  • Attività progettuali finalizzate alla promozione dell’imprenditorialità nei giovani.

In relazione a quest’ultimo punto, per la classe 4 A LES è stata formalizzata l’adesione al Progetto A scuola di Impresa, che intende diffondere la cultura d’impresa nelle scuole e sviluppare lo spirito imprenditoriale nei giovani. Gli studenti, divisi in squadre, grazie ad una mirata formazione realizzata anche attraverso la presenza di esperti esterni e a giochi di simulazione, dovranno realizzare un vero e proprio progetto d’impresa, partendo da un’idea originale da loro stessi concepita.

Seconda fase: 40 ore di lavoro in contesto

Attività di stage presso le strutture ospitanti, scelte sulla base delle inclinazioni espresse degli alunni in raccordo con le possibilità offerte dal contesto territoriale

Il progetto è stato curato dai docenti Responsabili per l’ASL classi 3A LES e 4 A LES Carmen Nuzzaci e Maria Cristina Brachelente

Scheda del progetto Keep Calm and Carry On!

Leggi tutto

Alternanza scuola lavoro/stage, Progetti

La scuola incontra il territorio: l’alternanza scuola-lavoro al Liceo Siciliani di Lecce

Nell’anno scolastico 2016/2017 il Liceo “P. Siciliani” di Lecce ha attivato percorsi di alternanza scuola-lavoro, che hanno coinvolte le ragazze ed i ragazzi del LES, classi 3 AS, 4 AS e 4 BS, in attività interessanti e stimolanti, presso enti sia pubblici che privati, a diretto contatto con il pubblico.

Il progetto “Scuola e Territorio”, che si svolge presso l’Automobile Club di Lecce offre l’opportunità di effettuare esperienze assistite sul posto di lavoro nell’ambito di una pubblica amministrazione, permettendo così di “vivere” il quotidiano in una Pubblica Amministrazione. La realtà della vita organizzativa dell’Automobile Club nella sua duplice veste di Ente pubblico e di Ente Federato, si configura come il setting ideale dell’apprendimento in situazione di training on the job.

Il progetto Il Tacco…é di punta!”, punta alla valorizzazione della specificità del corso di studi del Liceo Economico Sociale, in dialogo con le attività di promozione del territorio. L’azienda partner “Salento d’amare”, il brand più noto e maggiormente identificativo del nostro territorio, esplica la sua attività nella commercializzazione dei propri prodotti o servizi attraverso molteplici attività, che permetteranno agli alunni di operare nel settore dei servizi, del turismo, della promozione culturale e del territorio.

Infine, con il progetto “Percorsi di studio e formazione: Il Liceo nel museo”, presso il Museo Provinciale Sigismondo Castromediano di Lecce, si è perseguito l’obiettivo di integrare le conoscenze, le abilità e le competenze degli studenti, acquisite durante la formazione scolastica, con le competenze necessarie per agire nell’ambito lavorativo dei Beni e delle attività Culturali, creando figure professionali del profilo dello studente del Liceo Economico – Sociale, in grado di operare nei settori dei servizi, del turismo e di promozione culturale.

Una sintesi dei progetti e delle attività può essere visionata nel file allegato.

Progetti ASL LES_Liceo Siciliani Lecce

Leggi tutto

Alternanza scuola lavoro/stage, Progetti

L’Alternanza scuola-lavoro al’IIS Vico-Gagliardi-Umberto I di Ragusa

Molti i progetti di Alternanza scuola-lavoro avviati per l’anno 2016-17 dall’IIS G.B. Vico – Umberto I –R.Gagliardi di Ragusa

I progetti di Alternanza scuola-lavoro hanno previsto la collaborazione dell’Istituto sia con Enti pubblici che privati, con obiettivo principale  di far prendere contatto con il mondo del lavoro e sviluppare con l’esperienza pratica  competenze formative e curriculari. Nei progetti avviati con gli Enti pubblici  gli alunni  sono inseriti in Biblioteche, in Musei civici e in diverse manifestazioni culturali organizzate dagli Enti e affiancano nelle varie attività dipendenti comunali.

I progetti avviati con gli Enti Privati si svolgono:

  • presso ONLUS e Associazioni di volontariato, per sviluppare la capacità di socializzazione, la relazione d’aiuto – scambio,  e l’inclusione di ragazzi con disabilità, minori e rifugiati politici.
  • presso Cooperative Sociali, per sviluppare la capacità di valutazione delle problematiche sociali, di programmare interventi didattici,  di  orientamento nel mondo del
  • presso studi professionali di consulenza aziendale e fiscale, per potenziare la capacità di ricerca delle informazioni specifiche su riviste specialistiche e on line e per conoscere i sistemi informatici e tecnologici relativi allo sviluppo ed elaborazione di dati contabili.
  • tramite l’utilizzo di un Simulatore d’Impresa, gioco a squadre, ad eliminazione, attraverso il quale gli allievi sviluppano le seguenti capacità : analisi, pianificazione e la valutazione delle condizioni del mercato e delle decisioni da prendere per la competitività dell’impresa.

Leggi tutto

Alternanza scuola lavoro/stage, Progetti

Alternanza scuola-lavoro: le esperienze del LES del Liceo Dottula di Bari

1° Percorso di Alternanza scuola-lavoro Indirizzo LES

Titolo del progetto  “Bari non è solo…..: conoscere per far conoscere”

Partners: Meridiana Archivi s.p.a.

                  Laboratorio Urbano

                  Soprintendenza Archivistica per la Puglia e la Basilicata

Istituto LICEO“G. BIANCHI DOTTULA” BARI

Indirizzo LES

Titolo del progetto concluso “Bari non è solo…..: conoscere per far conoscere”
Ambito Comunicazione e turismo culturale

Profilo formativo:  Professionista del turismo, in cui sono confluite e si sono   integrate le professionalità di: Programmatore turistico, Travel designer e Organizzatore di eventi.

2° Percorso di Alternanza scuola-lavoro Indirizzo LES

Titolo del progetto   “Green on stage- for the real change”

 

Partners: Fondazione Giuseppe Di Vagno Onlus di Conversano

                      ABAP Associazione Biologi Ambientalisti Pugliesi, sede di Bari

Istituto LICEO“G. BIANCHI DOTTULA” BARI

Indirizzo LES

Titolo del progetto concluso “Green Economy”applicata al settore dello spettacolo
Ambito Comunicazione

Profilo formativo: Redattore e organizzatore di eventi

3° Percorso di Alternanza scuola-lavoro Indirizzo Linguistico

Titolo del progetto  “La storia siamo noi: gestione e valorizzazione dell’archivio scolastico”

Partners: Meridiana Archivi s.p.a.

                  Soprintendenza Archivistica per la Puglia e la Basilicata

Istituto LICEO“G. BIANCHI DOTTULA” BARI

Indirizzo Linguistico

Titolo del progetto concluso “La storia siamo noi: gestione e valorizzazione dell’archivio scolastico”
Ambito Comunicazione e servizi

Profilo formativo: Archivista e ricercatore storico

4° Percorso di Alternanza scuola-lavoro Indirizzo LES

Titolo del progetto   “Chi cerca trova: (pre)occuparsi del futuro ricercando nel passato”

Partners: Meridiana Archivi s.p.a.

                  Capitaneria di Porto

                  Biblioteca Nazionale “Sagarriga Visconti”

               Soprintendenza Archivistica per la Puglia e la Basilicata

Istituto LICEO“G. BIANCHI DOTTULA” BARI

Indirizzo LES

Titolo del progetto concluso  “Chi cerca trova: (pre)occuparsi del futuro ricercando nel passato”
Ambito Comunicazione e servizi

Profilo formativo: Archivista e ricercatore storico

5° Percorso di Alternanza scuola-lavoro Indirizzo LES

Titolo del progetto  “Click dopo click……: future in progress”

Partners: Meridiana Archivi s.p.a.

Istituto LICEO“G. BIANCHI DOTTULA” BARI

Indirizzo LES

Titolo del progetto concluso “Click dopo click……: future in progress”

coding e pensiero computazionale

Ambito Servizi   (tecnologie innovative per i beni, le attività culturali e il turismo )

Profilo formativo: utilizzatore di applicazioni software open-source,  App-Inventor  (programmatore informatico di app Android per dispositivi mobili come tablet, smartphon, iPad, iPhone)

 

 

 

Leggi tutto

Economia, Diritto e Scienze umane, Economia, Diritto e Scienze umane, Geo-storia, Storia, Filosofia, Letteratura, Storia dell'arte, Geo-storia, Storia, Filosofia, Letteratura, Storia dell’arte, Integrazioni disciplinari e moduli interdisciplinari, Integrazioni disciplinari e moduli interdisciplinari, Materiali didattici, Notizie, Progetti

Metti le mani in pasta: un racconto sul Pane, la sua economia e le sue tradizioni

Il Pane tra tradizioni, memoria storica e significati: questo il tema della ricerca Metti le mani in pasta, realizzata in occasione di EXPO 2015 dagli studenti del Liceo Economico sociale, Liceo delle scienze umane e Liceo Linguistico Margherita di Savoia, istituto capofila della Rete dei LES del Lazio.

La ricerca antropologica, che ha inteso indagare la cultura, la letteratura, la storia che attraversa questo oggetto così antico e importante per l’uomo, ha portato a realizzare un documento ricco di informazioni, immagini, collegamenti ipertestuali, che consentono di avviare un percorso di conoscenza sul pane, inteso come nutrimento nella cultura mediterranea, in particolare in quella italiana, e, sul piano simbolico, come cibo principe, che molto può raccontare sui costumi alimentari delle popolazioni che ne hanno fatto, e ne fanno, perno dell’alimentazione.

Il lavoro degli studenti ha inteso riscoprire, attraverso il pane, il senso profondo dei legami con la cultura di appartenenza, ponendo l’accento, in particolare, sul territorio del Lazio.

Nel dettaglio, il percorso didattico sul pane ha previsto una ricerca qualitativa di tipo antropologico, che ha permesso di recuperare alcune ricette collegate alla riutilizzazione del pane avanzato. Il progetto ha coinvolto 9 classi dell’Istituto, ed ha avuto articolazioni diverse a seconda della programmazione di classe, dei diversi ambiti disciplinari coinvolti nella ricerca o dell’indirizzo di studi frequentato dagli studenti. Nell’indirizzo economico sociale, ad esempio, la ricerca è stata orientata all’analisi della realtà produttiva ed economica del settore del pane: gli allievi hanno studiato in particolare il settore della panificazione di Roma e provincia. In una classe quinta, invece, il progetto è stato collegato a quello attuato annualmente per le classi quinte con il Museo della liberazione, e si è soffermato, in particolare, sul rapporto pane-guerra.

Rapporto: Metti le mani in pasta

 

 

Leggi tutto

Blog, Comunicazione, Le iniziative dei LES per l'educazione alla cittadinanza economica, Notizie, Progetti

La fine del lavoro: l’evento di NeXt per la Nuova Economia

Trasformazioni rapidissime stanno cambiando il mondo del lavoro. Governare tali trasformazioni, nella direzione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, richiede una riflessione attenta sulle dinamiche della produzione, sulla leva che può attivare una domanda responsabile, consapevole della sua forza di mercato, e sul ruolo della finanza.
L’evento  La Fine del Lavoro. La sfida dei nipoti di Keynes al tempo del prosumer e della gig economy  intende proseguire l’impegno di NeXt, come Rete e insieme alle singole realtà, nel gettare le basi di un cambiamento negli obiettivi dell’attuale economia, favorendo così la creazione di condizioni per un benessere economicamente, socialmente ed ecologicamente sostenibile.
Nel corso dell’evento, infatti, che si svolge il 15 dicembre presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata (Aula TL – piano terra – Edificio Didattica), si intendono affrontare i temi del superamento del conflitto azienda/dipendente, delle nuove opportunità del mercato del lavoro, oltre la CSR, degli aspetti sociali (tra cui il divario nord/sud), dei modelli di industry 4.0., delle nuove forme di ibridi organizzativi e il ruolo della finanza etica per l’innovazione sociale.
I relatori lavorano su un Position Paper che ragiona sui tre capisaldi della Nuova Economia: produzione, consumo e risparmio responsabile,  che condividono preventivamente e al quale devono fornire una proposta integrativa al termine del dibattito. Gli studenti aprono i panel con la visione dei giovani sulle tre tematiche di riferimento e poi lasciano la gestione del panel al coordinatore.
Al termine del convegno segue il Cash Mob Etico insieme ad alcune imprese sostenibili del territorio laziale e alla loro rete di produttori, al fine di dare un segnale al territorio e sperimentare un gesto di consumo responsabile collettivo
Infine, viene presentata la nuova edizione di Prepararsi al Futuro, che vede, anche quest’anno, la collaborazione diretta di Istituti universitari e scolastici, in rete con le organizzazioni del territorio e aziende verso la sostenibilità.

Leggi tutto

Comunicazione, Le iniziative dei LES per l'educazione alla cittadinanza economica, Notizie, Progetti

Cinque giornate dedicate alla cittadinanza economica per i LES della Calabria

Nell’ambito dell’evento dedicato all’educazione alla cittadinanza economica, il Liceo G.V. Gravina organizza una serie di incontri per gli studenti del LES della Regione Calabria con diversi professionisti del mondo delle banche e non solo.

Durante gli incontri si discutono argomenti quali il consumo, il risparmio, l’investimento. Gli avvocati coinvolti affrontano, invece, due temi caldi dell’educazione economica e finanziaria: il diritto all’informativa sugli investimenti e la tutela del consumatore per il sovraindebitamento.

Locandina dell’evento

Leggi tutto