Notizie Category

Bandi e concorsi, Comunicazione, Notizie

Concorso MultimediaLES 2018: scelti i tre elaborati finalisti!

Sono stati individuati i tre elaborati finalisti del Concorso MultimediaLES 2018, promosso dalla Rete nazionale dei Licei economico sociali e dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e rivolto agli studenti delle scuole secondarie di I grado e dei Licei economico sociali.

Il concorso intende:

  • promuovere una più solida e diffusa cultura giuridico- economica tra gli studenti delle scuole secondarie di primo grado, favorendo una positiva interazione con la realtà dei Licei economico sociali;
  • favorire l’esercizio di una cittadinanza attiva fondata sulla capacità di comprendere la contemporaneità, facendo scelte razionali, critiche e responsabili;
  • favorire processi formativi che vedano gli studenti protagonisti anche nella formazione dei pari;
  • diffondere l’interesse per i temi economico-giuridici, valorizzando l’esperienza realizzata dai Licei economico sociali.

Il Concorso MultimediaLES 2018 consiste nella produzione di un elaborato video sul tema oggetto di ciascuna sezione da parte di un gruppo di studenti o di una classe delle scuole italiane (secondarie di I grado e Licei Economico-Sociali).

Per la sezione Scuola secondaria di I grado i temi proposti sono: Adotta un diritto e Verdeconomia.

Per la sezione Licei economico sociali i temi proposti sono: Noi e gli altri e Il mercato perfetto.

Gli elaborati finalisti e gli istituti di riferimento sono:

  • More or Less, dell’Istituto Paritario Maria Ausiliatrice di Torino, docente referente: Filippo Buzio
  • Point of view, Liceo Porporato-Pinerolo, docente referente: Manuela Davit
  • Io, Noi, Valdagno, IIS G.G. Trissino di Valdagno (VI), docente referente: Maria Cristina Benetti 

La premiazione avverrà a Palermo il 12 e 13 novembre 2018, in occasione del secondo convegno nazionale dei Licei Economico Sociali. 

Comunicazione agli Istituti finalisti

 

Leggi tutto

Blog, Comunicazione, Notizie

SAVE, il progetto su educazione finanziaria e sostenibilità

In partenza SAVE, il progetto itinerante su educazione finanziaria e sostenibilità riservato alle scuole e promosso dal Museo del Risparmio, Italscania e BEI Institute.

L’uso consapevole del denaro e l’abitudine allo «spreco zero» sono parte integrante di un approccio educativo coerente con una crescita sostenibile e diffusa. Questi i temi che rappresentano il cuore di SAVE (Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza), il cui intento è quello di erogare alle scuole primarie e secondarie percorsi formativi ed attività laboratoriali dedicati all’educazione finanziaria, alla sostenibilità e all’economia circolare attraverso il “discovery truck” – tir allestito appositamente con device multimediali.

Per sei mesi, a partire da ottobre 2018, il truck viaggerà per l’Italia centrale e meridionale toccando 8 regioni e sostando in 22 città.

Dopo la prima tappa di Pesaro (29-31 ottobre), saranno coinvolte le città di Ancona (6-8 novembre), Perugia (13-15 novembre), Terni (20-22 novembre) e Ascoli Piceno (27-29 novembre). Per visionare le restanti tappe è possibile consultare il sito www.savetour.it .

La partecipazione delle scuole sarà a titolo completamente gratuito.

L’iscrizione è obbligatoria, inviando una mail all’indirizzo INFO@museodelrisparmio.it  e specificando:

  • Data e tappa prescelta
  • Nome dell’Istituto scolastico
  • Nr. di classi e studenti coinvolti
  • Nome e recapiti di un docente di riferimento

Le richieste verranno accolte in ordine cronologico, fino a esaurimento della capienza disponibile.

 

Sintesi del Progetto SAVE

Percorso per le scuole secondarie di II grado

Laboratorio per le scuole primarie e secondarie di I grado

Leggi tutto

Blog, Notizie

Notte Bianca dei Licei Economico Sociali 2018: gli eventi del 26 ottobre

Anche quest’anno  più di 90 LES partecipano alla Settimana dell’educazione economica e finanziaria, che si tiene dal 22 al 26 ottobre 2018 dando vita, il 26 ottobre alla Notte Bianca dei Licei Economico Sociali. 

La Notte Bianca dei Licei Economico Sociali è un’iniziativa che unisce a distanza tutti i Licei Economico Sociali coinvolti: in tutte le scuole si svolgono iniziative di promozione e di sensibilità verso i temi dell’economia, dell’educazione civica e fiscale e tutti i partecipanti sono coinvolti in laboratori, workshop, animazioni e spettacoli sul tema dell’anno: i nuovi diritti nel mondo globale.

Il progetto prevede che ciascun istituto personalizzi la serata con le proprie iniziative sul tema dato, tenendo ferma la scelta comune di coinvolgere soprattutto gli studenti, che devono essere i veri protagonisti dell’evento. La Notte Bianca dei Licei Economico Sociali intende essere anche un modo alternativo e innovativo di fare scuola, di vivere insieme gli spazi, trasformati per l’occasione in sale d’incontro e di spettacolo, aperti al territorio e animati da tutta la comunità scolastica, che si apre al territorio.

Il coordinamento dell’iniziativa è curato dalla scuola capofila della Rete Friuli Venezia Giulia.

La Notte Bianca dei Licei Economico Sociali è inserita nel calendario ufficiale del Mese dell’Educazione Finanziaria,  visibile sul sito www.quellocheconta.gov.it. #OttobreEduFin 

 

Comunicazione sulla organizzazione della Notte Bianca del LES

Comunicazione della scuola capofila sulla Notte Bianca dei LES

 

I programmi dei LES 

 

Regione Abruzzo – Programma della regione  

Liceo statale B. Croce – Programma

Liceo Marconi – Programma

Regione Campania

Liceo Statale Antonio Genovesi – Programma

Liceo Lucio Anneo Seneca – Programma

Liceo statale Pizzi – Programma

Liceo Publio Virgilio Marone – Programma

Liceo Galileo Galilei – Programma

Istituto Magistrale Statale Virgilio – Programma

Istituto Istruzione Superiore Telesi@ – Programma

Regione Emilia-Romagna

Liceo Scientifico Manfredo Fanti – Programma

Regione Liguria

Liceo statale Sandro Pertini – Programma

Regione Puglia – Programma della Rete – Manifesto della Rete

Liceo Pietro Siciliani – Programma

Istituto Istruzione Superiore Rita Levi Montalcini – Programma

Regione Lazio

Istituto Istruzione Superiore Margherita di Savoia – Programma

Istituto Istruzione Secondaria Superiore Pacifici-De Magistris – Programma

Liceo Statale Niccolò Macchiavelli  – Programma

Istituto Istruzione Superiore Eliano Luzzatti – Programma

Istituto Istruzione Superiore Meucci – Programma

Liceo Magistrale Marco Terenzio Varrone Cassino- Programma

Liceo Alessandro Manzoni – Programma

Regione Piemonte

Liceo Porporato – Locandina – Programma

Istituto Santa Caterina Madri Pie  – Programma

Regione Sardegna

Liceo Statale Galileo Galilei – Programma

Regione Sicilia

Istituto Statale Pascasino – Programma

Liceo Francesco De Sanctis – Programma 

Liceo Manzoni Juvara – Programma

Istituto Istruzione Superiore Ugdulena – Programma

Istituto Magistrale Statale Regina Margherita – Programma

Liceo Statale Francesco De Sanctis –  Programma

Regione Umbria

Liceo Classico Sesto Properzio – Programma

Regione Veneto

Liceo Fogazzaro – Programma

Liceo Quadri – Programma

Liceo Corradini – Programma

Liceo Celio Roccati – Programma

Liceo Ginnasio G. B. Brocchi – Programma

 

 

Leggi tutto

Blog, Notizie

Come viene insegnata l’Economia in Europa? Un seminario di AEEE e Bicocca per parlarne

Finanza, Economia, Impresa: insegnare nel contesto europeo. Questo il tema che sarà trattato nel corso della 22° edizione dell’European Economics Education Conference To change or not to change: that is the question! economics and business education in a transforming society.

Il seminario Finanza, Economia, Impresa: insegnare nel contesto europeo, che svolge il 22 ottobre a Milano ed è organizzato dal  Dipartimento di Scienze Economiche Aziendali e Diritto dell’Economia (Di.SEA.DE-Unimib)  e dall’Associazione Europea per l’ Educazione Economica AEEE Italia si rivolge ai docenti di scuola secondaria superiore di Scienze giuridico- economiche, Scienze economico- aziendali e di ogni altra disciplina e agli studenti dei corsi di Laurea dell’area Economico-Statistica.

Il seminario intende proporre una riflessione sull’educazione economica e finanziaria in una dimensione europea e sull’educazione finanziaria come cornice di riferimento alle comunicazioni di docenti italiani di scuole secondarie superiori (Istituti Tecnici Economici ITE, Licei Economici Sociali LES, Istituti professionali). Rispetto ad essa, infatti, le rilevazioni internazionali dell’OCSE – PISA (del 2012 e 2015) lo evidenziano nettamente, il nostro Paese resta molto indietro, segnatamente nella componente femminile. Una della cause di questa arretratezza è probabilmente la debolissima presenza degli studi economici (e quindi finanziari) nelle secondarie superiori, che sono seguiti negli Istituti Tecnici Economici ITE e nei Licei Economici Sociali LES da meno del 15% degli studenti.

Nel corso del seminario, intervengono:

  • Doris Ginevra Valente, AEEE ITALIA
  • Prof. Paola Agnese Bongini, Dipartimento Di.SEA.DE-Università degli Studi Milano Bicocca  “Educare alla finanza in Europa”;
  • Fabio Banderali, docente di Scienze economico-aziendali – ITE Bassi di Lodi:“Kangaroos case: insegnare educazione finanziaria con la simulazione di impresa ”
  • Luisa Broli, docente di Scienze giuridico- economiche – Istituto Tecnico L. Casale di Vigevano: “Il modello europeo EntreComp: sviluppare imprenditorialità a scuola”
  • Elisa Bertagnoli, docente di Scienze economico-aziendali – Istituto Professionale Marignoni Polo di Milano: “Benvenuto al Marignoni: un progetto di didattica inclusiva e digitale per alunni neoarrivati in Italia”;
  • Renella Bandinelli, DS – Rete nazionale LES – Referente Tavolo Tecnico LES: “Che cosa vale la pena di cambiare nello studio dell’Economia Politica”;
  • Emanuela E. Rinaldi, Dipartimento Di.SEA.DE-Università degli Studi Milano Bicocca – Direttivo AEEE Italia: “Osservazioni conclusive: la prospettiva sociologica nel rapporto tra educazione economica e finanziaria e società”.

Programma del Seminario

Leggi tutto

Comunicazione, Notizie

A lezione di Costituzione: APIDGE e ITFF insieme per la Carta Costituzionale

A lezione di Costituzione. Questo il tema della manifestazione organizzata dall’Associazione degli insegnanti di Scienze giuridiche ed economiche (APIDGE) e dall’International Tour Film Festival (ITFF) di Civitavecchia e dedicata a quanti credono nel ruolo decisivo della Carta Costituzionale nel mondo dell’istruzione e della cultura in Italia e in Europa.

L’evento vuole ribadire la specificità e il ruolo centrale in tutti i curricoli scolastici di una disciplina che sia fondata sullo studio e l’apprendimento dei principi, delle regole e del sistema delle Istituzioni su cui si poggia la vita democratica del nostro Paese e dell’Unione Europea.
A lezione di Costituzione è anche l’occasione per rilanciare il dibattito in tema di pieno riconoscimento del valore sociale delle Scienze giuridiche ed economiche in tutte le scuole, valorizzandone la specificità in tutti i percorsi didattici della Scuola secondaria in Italia, ma anche l’imprescindibilità nello studio dei più piccini.

La manifestazione si svolge nella cornice della 7° edizione dell’International Tour Film Festival di Civitavecchia, patrocinato da Ministero per i Beni e le Attività culturali, Ministero degli Esteri e Regione Lazio, ed ha dedicato, d’intesa con APIDGE, un’intera sezione artistico culturale, con premi e riconoscimenti speciali, alle celebrazioni dei 70 anni della Costituzione italiana.

A lezione di Costituzione si articola in due giornate:

  • Sabato 22 settembre 2018, alle ore 16,  si tiene il Workshop Comunicare la Costituzione attraverso i canali dell’editoria e dei media, nel corso del quale è assegnato un riconoscimento speciale agli autori che si sono particolarmente distinti per diffondere la conoscenza della Costituzione.
  • Sabato 6 ottobre 2018, alle ore 11, alla presenza di Alte Cariche Istituzionali si tiene il Seminario La Costituzione a scuola, a cura di APIDGE. Segue il Seminario Le donne della Costituzione, a cura di
    APIDGE e dell’Associazione Il grigio e il rosa, per parlare delle ventuno “donne costituenti”.

Il Programma della Manifestazione

Leggi tutto

Blog, Comunicazione, Notizie

Arriva il mese dell’educazione finanziaria: tutte le iniziative

Ottobre è il mese dell’educazione finanziaria. E non solo i Licei Economico Sociali,  con la Notte Bianca dei LES, si impegnano per discutere del tema e realizzare iniziative di divulgazione. Ma saranno più di 200 le iniziative in tutta Italia per informarsi, e capire come gestire e programmare le risorse finanziarie personali e quelle della propria famiglia, nonché capire come educare i più piccoli, approfondendo i temi del risparmio, degli investimenti, delle assicurazioni e della previdenza.

L’iniziativa è stata lanciata dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria  ed ha l’obiettivo far crescere l’alfabetizzazione finanziaria degli italiani, al momento all’ultimo posto tra i paesi del G7. In Italia – ha spiegato il direttore del Comitato, Annamaria Lusardi – solo il 37% degli over 15 ha chiari i concetti base di inflazione, tasso di interesse e diversificazione del rischio, mentre in Canada, Germania e Stati Uniti la percentuale supera il 60%. I dati che riguardano l’Italia – arricchiti con nuovi questionari nelle rilevazioni PISA -, infatti, non sono incoraggianti: gli studenti italiani ottengono risultati peggiori in financial literacy rispetto a studenti di altri 15 Paesi del mondo, contro risultati simili in matematica e letteratura, posizionandosi sotto la media OCSE. In cima alla classifica delle competenze finanziarie tra le nuove generazioni è la Cina, che ottiene una media di tre studenti su dieci con livelli di eccellenza, rispetto ad una media OCSE di uno su dieci. Per gli adulti, la media dei Paesi G20 aumenta al 50%. Infine, l’Italia è stato l’ultimo dei Paesi del G20 a dotarsi di una strategia nazionale per intervenire a tutti i livelli.

#NotteBiancaLES #OttobreEduFin #itaedufin

Comunicato – Mese dell’educazione finanziaria

Le iniziative #OttobreEduFin

Il calendario degli eventi del Mese dell’educazione finanziaria dal sito Quellocheconta.gov.it

Le iniziative del Sole24Ore

Le iniziative del Museo del Risparmio

Le iniziative del Museo del Risorgimento

Gli eventi in Piemonte

 

Leggi tutto

Blog, Comunicazione, Notizie

Edu.it: la nuova casa digitale dei siti web delle scuole italiane

Edu.it sarà il nuovo dominio dei siti web di oltre 8700 istituti scolastici italiani pubblici e parificati, che dal 20 settembre, potranno migraare dal vecchio dominio gov.it verso edu.it.  Migliorare la visibilità e la sicurezza dei siti delle istituzioni scolastiche coerentemente con il lavoro che si sta svolgendo sul design di tali siti, gli obiettivi del cambiamento, che avviene gratuitamente.

Il Registro.it, infatti, che avrà la gestione tecnica del nuovo dominio, non addebiterà al Registrar (azienda che offre servizi internet) oneri per la migrazione del nome a dominio della scuola da gov.it a edu.it o per le nuove registrazioni nel primo anno di vita del nuovo nome a dominio (Sld) edu.it. Il Registro.it è l’anagrafe dei domini ‘.it’ ed opera all’interno dell’Istituto di informatica e telematica dell’Area della ricerca del Consiglio nazionale delle Ricerche di Pisa (Cnr-Iit).

La migrazione da gov.it a edu.it si è resa necessaria in relazione alla determina n. 36 del 12 febbraio 2018 emanata dall’Agenzia per l’Italia digitale (Agid), che prevede che il dominio gov.it sia assegnato alle sole amministrazioni centrali dello Stato, come già avviene in ambito internazionale. Questo, in coerenza con quanto stabilito dal piano triennale per l’informatica nella PA 2017/2019.

Le scuole che faranno la registrazione dal 20 settembre 2018 al 19 ottobre 2019 avranno il vantaggio di mantenere lo stesso nome di terzo livello; ad esempio, liceomanzoni.gov.it potrà diventare liceomanzoni.edu.it.

Per ulteriori informazioni:

http://www.miur.gov.it/nuovo-dominio-edu.it

https://www.nic.it/news/edu-it-scuole-italiane-hanno-nuova-identit%C3%A0-rete

 

Leggi tutto

Comunicazione, Notizie

Le Scienze Umane, paradigma della complessità: un seminario di SISUS per discuterne

Le Scienze Umane come paradigma della complessità. Questo il tema del seminario ospitato dal Liceo Macchiavelli di Roma 3 ottobre 2018, che vedrà la partecipazione di Lorenzo Fioramonti, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il seminario, organizzato da SISUS – Società Italiana Scienze Umane e Sociali e dal Liceo Macchiavelli in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, si svolgerà a partire dalle 16 e ospiterà tra gli altri:

  • Clotilde Pontecorvo, Presidente onoraria SISUS
  • Gilberto Corbellini, Direttore Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale – Consiglio Nazionale delle Ricerche, che parlerà delle Scienze Umane e Sociali come patrimonio culturale immateriale
  • Assunta Viteritti,  Prof.ssa Associata Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche Università di Roma “La Sapienza”, Vicepreside Facoltà di Scienze Politiche Sociologia, Comunicazione, che affronterà il tema delle competenze per le Scienze Umane e Sociali
  • Leonardo  Becchetti, Prof. Ordinario Economia Politica, Roma Tor Vergata, che approfondirà l’Economia Civile nel contesto delle Scienze Umane e Sociali

Il dibattito a seguire sarà coordinato dal: Prof. Luigi Mantuano, Vicepresidente SISUS

Per partecipare occorre registrarsi entro il 1 ottobre 2018 inviando una mail all’indirizzo segreteria@lasocietainclasse.it 

Saranno, inoltre, rilasciati attestati di partecipazione per i docenti. 

 

Programma del seminario


Leggi tutto

Comunicazione, Notizie

Corso di alta formazione alla Scuola di Economia civile

La Scuola di Economia Civile ripropone anche quest’anno, a partire da ottobre, il Corso residenziale di Economia Civile per Docenti e Dirigenti scolastici

La Scuola di Economia Civile, che nasce con l’intento di riflettere sui valori che guidano un approccio responsabile al paradigma economico-relazionale dell’Economia civile, centrato sulla reciprocità, sul bene comune e sulla persona, e vanta tra i soci fondatori tra gli altri: il prof. Stefano Zamagni e il prof. Luigino Bruni, ripropone, a partire da ottobre 2018, il Corso residenziale di Economia Civile rivolto a Docenti e Dirigenti scolastici

Il Corso intensivo dura 3 giorni ed è volto ad approfondire la conoscenza dell’Economia civile da una prospettiva storica e filosofica, per introdurne i contenuti nei programmi delle loro discipline: italiano e storia, filosofia, diritto, economia, religione, ecc.
Si compone di due edizioni, il 18-19-20 ottobre e il 22-23-24 novembre 2018.

In ogni corso specialistico i docenti approfondiscono alcuni dei temi afferenti all’argomento trattato, guidano l’aula ad un ulteriore approfondimento individuale attraverso la presentazione di una bibliografia guidata, illustrano attraverso testimonianze dirette o presentazioni di casi esperienze concrete. Inoltre, offrono una pillola di storia dell’Economia civile, attraverso il racconto delle sue tappe fondamentali e dei suoi principali protagonisti.

 

Tutte le informazioni dettagliate sul Corso e sull’iscrizione sono consultabili sul sito web della SEC.

Programma del corso di ottobre SEC

Programma del corso di novembre SEC

Leggi tutto

Comunicazione, Notizie

Seconda prova degli Esami di Stato 2018: al via la rilevazione nazionale sugli esiti

In partenza la rilevazione nazionale sugli esiti della seconda prova degli Esami di Stato dei Licei Economico-Sociali
Anche quest’anno, infatti, la Cabina di Regia della Rete nazionale LES ha concordato, nella seduta del 19 e 20 febbraio 2018 tenutasi a Roma presso la sede del MIUR, di ripetere la rilevazione nazionale sugli esiti della seconda prova di Scienze Umane dell’esame di stato 2018.

Per poter partecipare ed accedere alla compilazione ogni docente/commissario dovrà compilare un questionario on line:

cliccando QUI.

Ogni docente/commissario esterno dovrà compilare una breve anagrafica contenente i seguenti dati:

  1. nome e cognome
  2. eventuale scuola di servizio
  3. codice identificativo della commissione.

La partecipazione alla rilevazione nazionale da parte dei docenti/commissari di scienze umane è libera e non costituisce, evidentemente, alcun obbligo.

A tutti i Dirigenti Scolastici dei LES è richiesta la collaborazione per diffondere questa notizia presso i propri docenti di Diritto/Economia  e degli stessi Docenti.
La data ultima della compilazione è martedì 10 luglio.

I dati verranno rielaborati a livello regionale e nazionale da parte della scuola capofila della Rete Emilia-Romagna; tale elaborato, privo dei dati sensibili, oltre a rappresentare uno strumento di riflessione per la Rete stessa, sarà messo a disposizione della Direzione Generale Ordinamenti del MIUR.

Leggi tutto